Dimmi tre segreti

51w2btkysv3l-_sx338_bo1204203200_

Ve li dico io tre segreti.

Uno: questo romanzo l’ho tradotto io.

Due: mi svegliavo al mattino con l’elettricità addosso, non vedendo l’ora di sedermi al computer e attaccare quel capitolo, quel passaggio, quel frammento di dialogo. Dimenticavo di guardare l’orologio, dimenticavo di preparare da mangiare, dimenticavo di accendere i termosifoni (era dicembre). Esistevamo solo io e Jessie, la mia voce italiana da prestare alla sua voce americana (“sei così europea” mi dicevano in America, “si vede da come attraversi la strada“). Ho fatto tanti lavori diversi, alcuni mi sono anche piaciuti da morire, e alcuni mi hanno dato soddisfazioni enormi, mi hanno fatto guadagnare tanta esperienza, pochi soldi, a volte qualche complimento. Ma la sensazione di quando traduco, quell’impazienza di mettermi al lavoro, di buttarmi nella voce di qualcun altro, non l’ho mai trovata da nessun’altra parte.

Tre: questo romanzo esce domani nelle librerie, e quando giovedì si aprirà il Salone del Libro questo romanzo sarà anche al Salone del Libro. Leggetelo: è un bel romanzo. Non perchè c’è dentro un pezzo di me. Dopo vi spiegherò anche tutti gli altri motivi.

Mi raccomando, però: è un segreto.

Annunci

4 thoughts on “Dimmi tre segreti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...