Perché sono stata via

Sono stata via perché ero triste.

Nella mia tristezza mi sforzavo di scrivere pensando che La Penna Blu fosse in grado, da sola, di darmi quel conforto che non trovavo dentro di me. Ma La Penna Blu è un contenitore vuoto, fatto solo di quello che ci metto dentro io. E io avevo solo tristezza. Così La Penna Blu è diventata lei stessa la mia tristezza; è diventata la sua traduzione in parole, il suo segno visibile, e ogni riga qui sopra mi sapeva di sforzo e fatica per spremere fuori da me qualcosa che non fosse una tristezza grigia e soffocante e appiccicosa. Così quando ho trovato finalmente la forza di ribellarmi alla mia tristezza, di sforzarmi di buttarla via, mi è venuto da buttare via anche La Penna Blu. Poi è capitata Londra, poi è capitato un nuovo lavoro e una nuova città e una nuova casa. Mi dicevo che non stavo più tornando alla Penna Blu perché non avevo tempo, perché ero stanca, perché stavano succedendo troppe cose.

Ma la verità era che non tornavo qui perché qui ero stata triste. E non avevo il coraggio e l’energia di affrontarlo.

Ho cambiato casa e città e lavoro, prendo il treno ogni mattina invece di andare in ufficio a piedi, la mia casa adesso ha un balcone e se mi affaccio vedo il mare.

Mi sono stufata di essere triste.

Ho visto Londra e ho sentito tutta questa vita stringersi intorno a me, tirarmi i vestiti, spingermi da una parte e dall’altra. Ho pensato che forse ho delle riserve da qualche parte che non sapevo di avere. Ho pensato che forse ho ancora delle cose da dire. Ho pensato che forse vale ancora la pena di dirle da qui. Allora ho pensato di tornare.

IMG-20130928-WA0003[1]

Annunci

7 thoughts on “Perché sono stata via

  1. Quando dentro di noi c’è il vuoto, è difficile trasformarlo in parole e il contenitore rimane vuoto.
    Però se hai trovato la voglia di scrivere qualcosa, non importa cosa, l’importante è il qualcosa, allora il contenitore si riempe a poco a poco come una goccia che gocciola in un vaso. Pian piano il contenitore si riempe e noi siamo pronti a raccogliere il frutto della tua mente.
    Ben tornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...