Danny boy

Per San Patrizio, in ritardo, e per la Tua partenza, in anticipo.

“Danny, ragazzo mio, le trombe stan chiamando
di valle in valle, e su per la montagna
l’estate se n’è andata, e i fiori stanno appassendo
sei tu, sei tu
che devi andare, e io devo aspettare.

Ma sia che tu torni quando l’estate sarà nei prati
o quando la valle sarà imbiancata e zittita dalla neve
io sarò qui, nel sole o nell’ombra
Danny, ragazzo mio, ti amo così tanto.

E quando arriverai, e le rose staranno sfiorendo
e sarò morta, come può darsi che sia
verrai a cercare il luogo dove giaccio
e ti inginocchierai e dirai un’Ave Maria per me.

E io sentirò i tuoi soffici passi sopra di me
e la mia tomba sarà più calda e più dolce
e ti chinerai, e mi dirai che mi ami
e io riposerò in pace finché verrai da me.

Ma se io dovessi vivere, e tu morire per l’Irlanda
fa’ che il tuo ultimo pensiero non sia solo per me
ma manda una preghiera a Dio per questa cara isola:
so che Lui sentirà e aiuterà a renderla libera”.

Annunci

One thought on “Danny boy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...